Cuba spiagge

PRIMA VOLTA AI CARAIBI: IL SOGNO CUBA DIVENTA REALTA’

Quando ero adolescente ho compilato quella che oggi definiremmo una bucket list, ossia un elenco dei luoghi che avrei voluto visitare nel corso della mia vita. All’epoca non ero mai salita su un aereo, però mi piaceva sognare in grande, così scrissi un generico “Caraibi“, desiderando scoprire se là il mare fosse davvero così turchese e la sabbia così fine. Crescendo, ho iniziato a depennare alcune città italiane, poi delle capitali europee, fino a realizzare due sogni ancora più grandi negli ultimi tre anni: volare alle Seychelles (in viaggio di nozze) e alle Maldive (con mio fratello, fautore del carpe diem). Qualche mese fa, nel pianificare un nuovo viaggio tra fratelli, ci siamo detti: perché non ripetere l’esperienza del mare d’inverno?

Quel “Caraibi” scritto con l’inchiostro della tratto pen tanti anni prima, sembrava all’improvviso molto più brillante. Caraibi, però, significa un ampio numero di isole, quindi quale scegliere nel periodo tra Capodanno e l’Epifania avendo a disposizione poco più di una settimana e un budget non certo illimitato? Escluso il Messico (al quale a mio parere vale la pena dedicare almeno due settimane alternando mare da sogno a siti archeologici), nel testa a testa con la Repubblica Dominicana…ha vinto Cuba!

cayo largo

Le splendide spiagge caraibiche di Cayo Largo

Considerando le ore di volo dall’Italia e la dimensione dell’isola, anche in questo caso sarebbe preferibile avere almeno una decina di giorni pieni sul posto. La combinazione ferie a disposizione + budget tra dicembre e gennaio, però, non ci consentiva un soggiorno prolungato. Abbiamo scelto di non dedicarci al tour classico della “vera Cuba”, che di solito porta a visitare L’Avana, Trinidad, Cienfuegos, Viñales, Santa Clara e magari concludere con un’estensione mare in un cayo o nella più turistica Varadero, ma di concentrarci su due sole mete: la capitale e la paradisiaca isola di Cayo Largo. Il nostro intento, infatti, era di unire la voglia di mare caraibico ad un assaggio dell’atmosfera unica della capitale cubana.

cayo largo tartarughe

Centro de rescate tortugas marinas (Centre of Sea Turtle Rescue)

Perché scegliere Cuba per la prima volta ai Caraibi? I cubani vivono una situazione complicata, spesso di povertà, con beni di prima necessità razionati e poche possibilità di guadagno, che talvolta li portano ad escogitare “trappole” per turisti (ve ne parlerò più avanti, ma niente paura, non sono troppo insistenti). Hanno, tuttavia, una straordinaria resilienza, che li porta ad affrontare la vita con il sorriso, nonostante abbiano minori comodità e ricchezze rispetto ad altre popolazioni. Ci è stato detto che le cose stanno cambiando, ma assai lentamente. Da turisti, tuttavia, attendere troppo per visitare Cuba potrebbe significare perdersi quell’atmosfera che solo nell’isla grande si respira, quindi uno dei motivi per sceglierla come meta è vederla coi propri occhi prima che cambi. Aprirsi al mondo potrebbe snaturarla, anche se personalmente auspico più libertà e benessere per la sua gente.

Havana

L’Avana, il Malecón

Il secondo motivo per recarsi a Cuba è per apprezzarne il patrimonio storico. Sapevate che ospita nove siti Patrimonio dell’UNESCO? Noi abbiamo avuto modo di vedere solo L’Avana Vieja, il centro storico della capitale, un insieme di arte coloniale, edifici barocchi, neoclassici e fortezze che da soli valgono la visita. Se dovessi tornare a Cuba, però, vorrei includere nell’itinerario la valle di Viñales con le sue verdi piantagioni di tabacco.

havana itinerario

I colori di Habana

Infine, ecco il motivo che più ci ha attratti verso Cuba: alcune delle sue spiagge sono tra le più belle dei Caraibi. Anche se Varadero è molto amata dai turisti, è nei cayos che si nascondono delle vere e proprie perle. La nostra scelta è stata la piccola isola di Cayo Largo del Sur, nell’arcipelago di Canarreos, che ospita Playa Sirena e Playa Paraiso, considerate tra le più paradisiache al mondo anche dal National Geographic. Dopo avere visto i colori delle Maldive, le nostre aspettative erano piuttosto alte e devo dire che non ne siamo rimasti delusi!

Cuba spiagge

Cuba, Playa Lindarena

cayo largo cosa vedere

Stella marina a Playa Sirena, Cayo Largo

Come organizzare il viaggio?

Ci siamo appoggiati ad un’agenzia di fiducia, con cui abbiamo prenotato voli e soggiorno. I prezzi nel periodo natalizio ovviamente sono stellari, ma non potendone scegliere un altro abbiamo deciso di toglierci ugualmente lo sfizio. Abbiamo optato per un volo con uno scalo (Swiss Air, volo Malpensa-Zurigo e Zurigo-L’Avana operato da Edelweiss), mentre per raggiungere Cayo Largo occorre prendere un volo interno di circa 30 minuti, operato da Cubana o Aerogaviota. Gli orari vengono comunicati soltanto il giorno prima e spesso i voli possono essere cancellati per problemi tecnici o operativi, quindi per sicurezza consiglio di concludere il viaggio prevedendo almeno una notte ad Habana se rientrerete dalla capitale.

L'Avana

Pittoresche auto d’epoca a L’Avana

Nella capitale abbiamo alloggiato presso un hotel all’Avana Vieja, zona ideale per eplorare la città prevalentemente a piedi (in alternativa potete optare per una casa particular, l’equivalente cubano delle guest house), mentre a Cayo Largo in uno dei villaggi che sono situati tutti sullo stesso tratto di costa. In un post dedicato vi parlerò degli standard che dovete aspettarvi a Cuba e dei possibili imprevisti di viaggio, meglio partire mentalmente preparati!

Impressioni

Ma, in sintesi, cosa ho provato volando a Cuba? Avevo letto opinioni contrastanti e nette, partendo con dei preconcetti, soprattutto nei confronti dell’Avana. Invece, me ne sono letteralmente innamorata! Mi sono riempita gli occhi dei suoi colori, della sua musica (perché la salsa e il raggaeton, che non sono il mio genere preferito, là vi sembreranno la perfetta colonna sonora), della rilassatezza con la quale la gente affronta le difficoltà quotidiane.

havana cosa vedere

L’Avana Vieja, il centro storico della capitale

Di Cuba porterò nel cuore il mare cristallino, le tartarughe e le stelle marine, la lunghe spiagge bianche, le lingue di sabbia e le iguane. Ma anche il contrasto tra palazzi fatiscenti e facciate coloniali tinta pastello riportate all’antico splendore, le auto d’epoca, i coloratissimi coco taxi e le onde che danno spettacolo invadendo il Malecón, il lungomare dell’Avana. Vi ho incuriositi con questo post “emozionale”? Ve ne parlerò prestissimo, accompagnando al racconto alcune delle innumerevoli foto scattate. 😊

Potrebbe interessarvi anche…

MALDIVE: ANNO NUOVO…NUOVO SOGNO REALIZZATO

SEYCHELLES: QUANDO I SOGNI DIVENTANO REALTA’!

CURIEUSE ISLAND: NEL REGNO DELLE TARTARUGHE GIGANTI

21 pensieri su “PRIMA VOLTA AI CARAIBI: IL SOGNO CUBA DIVENTA REALTA’

  1. Simone ha detto:

    Sempre bello sapere che i “colleghi blogger” se la spassano alla grande mentre il sottoscritto è al chiodo al lavoro. Vabbé.
    Scherzi a parte, Cuba, ovvero mare, sole, sigari, musica e rum! Che altro desiderare di più? Bel viaggio e belle foto!

    Piace a 1 persona

  2. elena ha detto:

    Mi hai incuriosita eccome! La foto delle due signore e quella dei palazzi di Habana ti trasportano subito in un’atmosfera che conosco solamente grazie al cinema, e che mi ha sempre affascinata! Quanto hai fatto bene ad organizzare un viaggio così per queste vacanze di Natale, brava!!!

    Piace a 1 persona

  3. Silvia - The Food Traveler ha detto:

    Sarei curiosa di vedere quella lista scritta a tratto pen (nome che ormai non ricordavo nemmeno più). Cuba è nei miei sogni da un po’ e anche io vorrei vederla prima che cambi, solo che l’unico periodo in cui possiamo andarci è agosto, dove i prezzi sono penso ancora più alti e il caldo umido insopportabile. Mi sa che quest’anno mi toccherà rinunciare…
    Comunque anche io sogno le tappe che avete fatto voi: la capitale e Cayo Largo. Ma che tu sappia Cayo Largo si può raggiungere anche con altri mezzi? Il pensiero che possano cambiarmi l’orario del volo o cancellarlo mi mette non poca ansia 😅

    Piace a 1 persona

    • Sognando Viaggi ha detto:

      Ti auguro di riuscirci ad andare presto, purtroppo capisco pienamente il problema delle ferie nei periodi più cari dell’anno… A Cayo Largo che io sappia si può andare solo in aereo, anche a me metteva una certa ansia il fatto che il volo venisse comunicato solo la sera prima, ma alla fine è andato tutto bene. L’importante è prevedere una o due notti nella capitale a fine soggiorno per essere sicuri, in caso di problemi, di non perdere il volo di rientro da L’Avana. A noi ha fatto un pasticcio il tour operator locale che all’inizio non ci aveva messi nella lista passeggeri del volo interno dall’aeroporto di Playa Baracoa 😱 Dopo essere stati respinti al check-in per questo motivo, con un paio di telefonate è stato risolto dall’arrivo di un tassista che a tutta velocità ci ha portati all’aeroporto José Martí mettendoci su un altro volo per Cayo Largo in partenza 😅 Io ero agitatissima, loro molto tranquilli e in effetti alla fine siamo arrivati a Cayo Largo senza intoppi e il resto della vacanza è filato liscio.

      "Mi piace"

  4. valekappa90 ha detto:

    Mi hai incuriosito parecchio! Anche io da teenager sognavo di andare a Cuba (anche adesso, in realtà), e vedo che è ricchissima di bellezza. Mi piacerebbe vederla prima che la sua anima si snaturi, perché sono d’accordo con te: il rischio che succeda, data anche la condizione non proprio rosea dei suoi abitanti, è purtroppo alto.

    "Mi piace"

  5. narrab ha detto:

    Beh, sono passati tanti anni da quando hai stilato la lista dei desideri e ora almeno uno si è realizzato. Quindi significa che è possibile?
    E la cosa bella che – contrariamente a quanto può succedere – nulla ti ha deluso, anzi ti ha fatto capire che avevi ragione.
    Non è bellissimo?

    Piace a 1 persona

  6. foodeviaggi ha detto:

    Cuba, cuba e ancora Cuba, quanto mi piacerebbe poter organizzare un viaggio proprio qui. Sono anni che mi riprometto di farlo e non ho ancora avuto l’occasione. Speriamo nel 2021.

    Piace a 1 persona

  7. Julia ha detto:

    Anch’io ho la mia lista che tra l’altro si allunga sempre:) Visto il sogno dei Caraibi che hai realizzato con Cuba ti consiglio comunque anche le piccole isole minori, molto belle. Le crociere non sono il mio genere di viaggi ma tuttavia è una buona soluzione per respirare questo spirito caraibico Visitando più isole in un solo viaggio

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...