Sunshine Blogger Award: i blog di viaggi sono terapeutici!

Il Sunshine Blogger Award è un’iniziativa alla quale possono partecipare i blog che trasmettono “positività, creatività e ispirazione“. Sono felice che Elena di viaggiodolceviaggio e Laura di Italians VS the World abbiano premiato anche Sognando Viaggi (il mio piccolo blog che proprio oggi compie tre anni!) inserendolo tra le loro nominations. Ho sempre pensato che i blog di viaggi fossero terapeutici: attraverso foto, racconti e consigli ci fanno sognare nuove mete, ci spingono a vivere nuove emozioni e offrono un momento di evasione dalla frenesia della vita quotidiana. Mi appresto dunque con gioia e orgoglio a rispondere all’intervista!

logo sognando viaggi1) Come hai deciso il nome del tuo blog? Sono un’inguaribile sognatrice, perennemente con la testa fra le nuvole fantasticando su un nuovo viaggio. L’ispirazione è stata immediata: Sognando Viaggi racchiude il mio modo di essere, perché sono fermamente convinta che un viaggio inizi fin dal momento in cui si comincia a sognarlo!

2) Cosa deve avere, secondo te, un blog di viaggi per essere unico? Il web offre una tale moltitudine di blog di viaggi da rendere ormai pressoché impossibile essere “unici”. Tuttavia, credo che se si gestisce il proprio blog con passione, cura dei contenuti e naturalezza, scrivendo non solo per gli altri, ma anche per se stessi, si possa dare vita a qualcosa di speciale, che indipendentemente dalle visite e dalla SEO ci faccia sentire bene, trasmettendo positività anche al lettore!

3) Come ti definiresti come viaggiatore? Sono iperattiva, curiosa, cerco di preparare l’itinerario con la massima cura perché ho una lista di luoghi da visitare talmente lunga che difficilmente mi consentirà di tornare nello stesso posto. 🙂 Sono una fotografa compulsiva: amo immortalare ogni attimo, paesaggio o scorcio che mi colpisce e conservo gli scatti migliori in album che di tanto in tanto sfoglio per rivere i ricordi di viaggio.

4) Qual è stato il viaggio più epico che hai mai fatto? Non so se “epico” sia il termine giusto, ma il viaggio di nozze alle Seychelles mi resterà per sempre nel cuore: mentre ero sull’isola di Curieuse e accarezzavo una tartaruga gigante mi sono sentita più felice che mai!

curieuse seychelles

L’interazione con le tartarughe a Curieuse, a base di coccole…e pappa!

5) Qual è il viaggio dei tuoi sogni? Domanda difficile, visto che la mia lista dei sogni di viaggio è particolarmente lunga. Polinesia, Perù e on the road negli U.S.A. sono sicuramente sul mio podio.

6) Quale sarà la tua prossima meta? Per scaramanzia non vorrei svelare troppo, perché gli imprevisti sono dietro l’angolo, ma spero di riuscire a visitare un Parco italiano del nord Italia in piena fioritura a primavera inoltrata e la prossima estate mi piacerebbe un on the road in Francia alla scoperta di due regioni che io ed Enri desideriamo visitare da tanto tempo, ma per qualche strano motivo siamo sempre costretti a rimandare! 😉

7) Preferisci partire in gruppo/coppia o in solitaria? Ho la fortuna di condividere la passione per i viaggi con Enrico, mio marito, che conosco da quando ero adolescente. Per me condividere emozioni e ricordi di viaggio con lui è il massimo e nessun altro potrebbe sostenere i miei ritmi! 🙂 L’unica eccezione è il mio adorato fratello, con cui parto una volta l’anno. In solitaria ho affrontato soltanto gite fuori porta di un giorno, mentre non amo i viaggi di gruppo…mi piace avere libertà di movimento e organizzazione!

8) Parliamo di cose negative: qual’è il posto più brutto che hai visitato? Ad essere sincera per il momento nessun luogo mi ha delusa, scelgo accuratamente le mie mete e mi documento tanto per non avere sorprese negative (al di là degli imprevisti).

9) Sei un viaggiatore dal budget ridotto o non badi a spese? Budget ridotto: la maggior parte dei miei viaggi sono stati in tenda o comunque in alloggi economici, inoltre non amo i ristoranti costosi, quando viaggio sono talmente presa da quello che ho intorno che spesso bastano i panini a saziarmi. Non bado a spese invece per quanto riguarda ingressi ad attrazioni e musei: mi piace conoscere il più possibile del luogo che visito! Crescendo, però, mi sono tolta anche qualche “sfizio”, come volare alle Maldive lo scorso gennaio…I sogni ogni tanto devono uscire dal cassetto, no?

camping dune du pilat

Camping alla Dune du Pylat

maldive fihalhohi

Maldive: l’ideale per una fuga di puro relax in un luogo paradisiaco

10) Parliamo di cibo: qual’è il piatto “straniero” più buono che hai assaggiato all’estero? Sono una buona forchetta ed è difficile che qualcosa non mi piaccia (al di là della carne e dei cibi troppo speziati): paella spagnola, crêpes francesi, fish&chips a Londra, pierogi in Polonia (che però il mio stomaco ha digerito in 24h), tonno cucinato in mille modi gustosi alle Maldive…Non mi sono mai spinta in Sud America o in Oriente, ma sarei curiosa di conoscere i loro sapori dal vivo!

Zapiecek pierogi

Varsavia – I gustosi pierogi di Zapiecek

11) E ora di persone, c’è mai stato un incontro di viaggio che ha cambiato il tuo modo di vedere le cose? Non un incontro in particolare, piuttosto tanti volti che ho incrociato: quando vedo persone con problemi fisici o handicap che di fronte agli ostacoli della vita non hanno rinunciato a vedere il mondo con il sorriso sulle labbra e nello sguardo capisco che è da loro che dobbiamo imparare. Viaggiare è terapeutico, amplia i nostri orizzonti mentali, ma soprattutto fa bene all’anima.

…Temo sia un po’ tardi per le mie nominations, visto che la maggior parte dei travel blogger che seguo ha già partecipato: sentitevi liberi di aderire all’iniziativa spontaneamente e lasciatemi, se vi va, un commento con le vostre risposte ad uno o più quesiti del questionario!

 

 

 

 

 

 

 

12 pensieri su “Sunshine Blogger Award: i blog di viaggi sono terapeutici!

  1. Elena ha detto:

    Innanzitutto, buon terzo compleanno! Auguri!!!
    E…mitica la fotografia con la tartaruga, pazzesca, bellissima! Era proprio lì vicina a te! 🙂
    Anche io non rimango mai delusa da nessun posto, in viaggio sono sempre e solo contenta e spensierata!

    Piace a 1 persona

    • SognandoViaggi ha detto:

      Era una gran coccolona la tartaruga! 😍 Hai ragione, in viaggio non si può che essere spensierati, si abbandonano le preoccupazioni e si affronta tutto con il sorriso! Un abbraccio e ancora grazie per la nomination!

      "Mi piace"

  2. Silvia - The Food Traveler ha detto:

    Complimenti per la nomination!
    Per rispndere a una delle tue domande, nemmeno io sono per i viaggi di gruppo perché non sopporterei proprio di dover dipendere dalle decisioni di tante persone. E non mi piace adeguarmi soprattutto quando sono in vacanza: il bello in quei pochi giorni è proprio poter fare quello che voglio.
    Buon weekend 😍

    Piace a 1 persona

  3. Valeria ha detto:

    la tua immagine con la tartaruga gigante è fantastica, chissà che emozione. Ti auguro di provare sempre tante splendide nuove emozioni e di arricchire con il loro racconto il tuo bel blog. . condivido in pieno il valore terapeutico dei blog, che fanno un po’ viaggiare anche quando siamo a casa.

    Piace a 1 persona

    • SognandoViaggi ha detto:

      Ciao Valeria! Quando sono a casa leggere le pagine di altri blog o perdermi tra le foto dei gruppi di Facebook dedicati ai viaggi mi consente di continuare a viaggiare con la fantasia, sognando nuove mete o aumentando la mia voglia di visitare quelle che ho in lista da tempo 🙂

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...